Tobin tax, il gettito sarà un flop

Le ultime proiezioni dicono che dalla Tobin tax arriveranno 300 milioni di euro. Un flop se si pensa che gli incassi preventivati nel bilancio dello stato ammontavano a un miliardo di euro. Ma la cosa più grave è che un terzo dei 300 milioni previsti è di dubbia riscossione. Questa parte della tassa sarebbe, infatti, a carico degli operatori presenti all’estero. Ricordiamo che per gli intermediari d’oltre frontiera non è sufficiente pagare. Per regolare i conti con il fisco devono infatti recarsi in ambasciata a chiedere il codice fiscale. In alternativa si potrebbe nominare un responsabile fiscale in Italia, ma in questo caso ai costi fiscali si aggiungerebbero quelli amministrativi. Costi, problemi e procedure troppo farraginose. Ma perché un operatore dovrebbe lavorare su titoli dove si paga l’imposta quando in tutto il mondo, ad eccezione di Francia e Ungheria, le azioni sono esenti da imposta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...