Pmi, lotta per la sopravvivenza I concordati crescono dell’87,5%

I dati di Cerver Group dicono che nei primi sei mesi dell’anno le chiusure d’impresa hanno raggiunto quota 45mila, in aumento del 9,3% rispetto all’analogo periodo del 2012. I fallimenti dichiarati sono cresciuti del 12,3% superando abbondandemente quota 7mila a giugno, ma a salire vertiginosamente sono stati i concordati (+87,5%) trainati anche dal nuovo concordato ‘in bianco’. Quello in bianco ha continuato l’exploit del 2012 con 2500 istanze nel primo semestre dell’anno. Decise a non mollare prima di tutto le industrie (+60,7% di procedure non fallimentari), seguite dalle costruzioni (+32%) e dal terziario (+22%). I risultati, però, non vanno di pari passo con la buona volontà: analizzando i dati del tribunale di Milano (quello più attivo) emerge che i concordati dichiarati inammissibili sono circa un terzo di quelli proposti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...