Sabato, 30 Novembre , 2013Imu prima casa, l’ultimo caos dei Comuni

Alla mezzanotte di oggi sapremo se dovremo pagare per il 2013 l’Imu sulla prima casa, pur in misura ridotta. I consigli comunali hanno infatti ancora una manciata di ore a disposizione per decidere le aliquote 2013, e nel caso in cui dovessero portare quella sulla prima casa oltre lo 0,4% i contribuenti saranno costretti a versare, entro il 16 gennaio 2014, il 40% della maggiorazione. Il decreto legge del Governo che abolisce la seconda rata Imu sull’abitazione principale, pubblicato ieri in G.U., prevede la restituzione ai Comuni del mancato gettito sulla base dell’aliquota standard più il 60% dell’eventuale extragettito, lasciando a carico dei cittadini il resto. L’operazione costa 2,164 miliardi di euro e la sua copertura innescherà un aumento di tasse a catena, in parte temporaneo per le banche e le assicurazioni, e permanente per i contribuenti, con un incremento delle accise sulla benzina a partire dal 2015.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...