Accesso ingiustificato? Controlli fiscali nulli.

Con la sentenza n. 28390 depositata ieri i giudici della Corte di cassazione hanno stabilito che la verifica nei locali aziendali è lecita soltanto in presenza di effettive esigenze di indagine e di controllo. In mancanza, l’accertamento è nullo. Ciò, a differenza della prosecuzione della verifica in locali differenti da quelli aziendali, cui invece non consegue alcuna illegittimità. L’accesso nei locali aziendali senza le previste esigenze di indagine e ricerca in loco potrebbe configurare una violazione al diritto di difesa e al contraddittorio anticipato, con la conseguente invalidità dell’atto impositivo. Il contribuente ha inoltre il diritto ad essere infromato sulle ragioni che giustificano la verifica e il suo oggetto. La pronuncia è importante perché sembra riconoscere valore alle prescrizioni che devono osservare i verificatori durante i controlli alla luce dello Statuto del contribuente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...