Imu, deducibilità non per tutti

L’imposta municipale (Imu) è indeducibile per gli immobili a uso promiscuo dei professionisti. Anche in presenza di versamenti tardivi sanati con il ravvedimento operoso, il tributo è deducibile per cassa ma solo per le annualità successive al 2012. Restano indeducibili le sanzioni e gli interessi da ravvedimento. Sono le precisazioni che l’Amministrazione finanziaria ha fornito nel corso di un incontro tenuto con gli operatori in tema di fiscalità immobiliare. La legge di stabilità per il 2014 ha disposto che il tributo municipale è deducibile nella misura del 20% (30% per l’anno 2013) dal reddito d’impresa e di lavoro autonomo solo per gli immobili utilizzati esclusivamente nell’esercizio di arti e/o professioni. Esclusa la deducibilità per gli immobili ad uso promiscuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...