Start up, bollino per i bonus

Per essere qualificata come start up e beneficiare del relativo regime di favore è necessaria l’attestazione del possesso del requisito opzionale delle spese in ricerca e sviluppo. L’identificazione della start up innovativa avviene con il deposito presso la Cciaa della dichiarazione del legale rappresentante attestante la previsione dettagliata delle spese in attività di ricerca e sviluppo. Gli importi relativi a tale attività devono risultare nell’ultimo bilancio di esercizio della società oppure, in sua assenza, quando si tratta di una nuova costituzione, devono essere attestati attraverso una dichiarazione del legale rappresentante. Al contrario la start up che opta per uno degli altri due criteri opzionali e non ha effettuato spese in ricerca e sviluppo nel corso dell’ultimo esercizio, non è tenuta né a dichiarare tali spese, né a descrivere le relative attività. E’ quanto risulta nella nota dello scorso 29 aprile redatta da UnionCamere di concerto con il Mise.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...