Il bonus arredi anche a rate

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’acquisto a rate di mobili ed elettrodomestici non pregiudica il bonus arredi. La detrazione Irpef del 50% è ammessa purché la società che concede il finanziamento effetti il pagamento al fornitore dei mobili attraverso bonifico parlante. L’operazione bancaria o postale deve cioè contenere gli estremi della norma agevolativa, il codice fiscale dell’acquirente e il numero di partita Iva del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. E non solo. Se l’acquisto è avvenuto nel 2013 ma il piano di rimborso si conclude solo quest’anno, il contribuente può comunque indicare per intero la spesa già nella dichiarazione 2014.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...