Coniugi smemorati la cartella è valida

La cartella esattoriale è valida anche quando il coniuge non la consegna al contribuente. É sufficiente che la notifica sia avvenuta nell’indirizzo di residenza. A sancirlo la Corte di cassazione con la sentenza n. 22928 del 29 ottobre 2014. La vicenda riguarda l’iscrizione di un’ipoteca da parte di Equitalia a carico di un contribuente che lamentava la mancata notifica della cartella esattoriale. Il plico era stato consegnato presso l’abitazione dell’uomo ad una donna che si era qualificata una volta come la moglie e una volta come la madre. Dagli atti era emerso che la coppia si stava separando. Per questo la Ctr ha annullato la cartella. La Cassazione, tuttavia, ha ribaltato il verdetto e accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate. Per gli emellini la sentenza dei giudici tributari regionali va annullata perché corredata da motivazioni solo apparenti. Si era limitata a rilevare un rapporto di conflittualità coniugale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...