Redditometro, la provvista giustifica l’investimento

Spetta al contribuente dimostrare, nell’ambito del contraddittorio relativo al redditometro, che la provvista necessaria ad effettuare gli investimenti si è formata negli anni precedenti rispetto agli investimenti stessi. Secondo l’Agenzia delle Entrate il contribuente dovrà parimenti dimostrare l’utilizzo della provvista per l’effettuazione degli stessi investimenti. E’ di fatto una conferma di quanto già espresso nella circolare 24/E/2014 che deve tuttavia essere valutato anche alla luce delle recenti posizioni dei giudici di legittimità sulla valenza del redditometro. Per i giudici del Palazzaccio la disciplina del redditometro non impone affatto al contribuente di dimostrare dettagliatamente l’impiego delle somme per la produzione degli acquisti o per le spese di incremento. Ciò in quanto l’accertamento da redditometro è un argomento presuntivo da ritenersi semplice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...