Voluntary senza segreti

La domanda di ammissione alla voluntary disclosure avrà l’inevitabile effetto di coinvolgere tutti i soggetti che hanno concorso all’irregolarità. Sembra questa la conseguenza delle interpretazioni fornite ieri nel corso di Telefisco dall’Agenzia delle Entrate. L’Amministrazione finanziaria ha anche chiarito che nel caso in cui i redditi evasi nei periodi d’imposta anteriori al 2010, il cui importo sia al di sotto della soglia di rilevanza penale, siano costituiti esclusivamente da quelli di natura finanziaria prodotti dai capitali illecitamente detenuti all’estero, si applica il raddoppio dei termini d’accertamento, a meno che le attività siano detenute in Paesi che abbiano firmato l’accordo di scambio di informazioni e il contribuente ha tenuto un comportamento trasparente. Nonostante il probabile coinvolgimenti di terzi la domanda di ammissione è autonoma; nel modello dovranno figurare tutti i soggetti che hanno una ‘posizione rilevante’ rispetto alle attività regolarizzate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...