Nessun segreto per il creditore

Anagrafe tributaria, conti bancari, registro Pra, archivi Inps: tutto senza segreti per i creditori. Possono essere autorizzati a chiedere direttamente ai gestori delle banche dati le informazioni necessarie per i pignoramenti. Il diritto di consultare le banche dati pubbliche, per trovare beni o crediti pignorabili, è previsto dal dl 132/2014 che però rimanda ad un decreto attuativo per l’operatività del sistema. Ma il tribunale di Mantova dà immediata applicazione al dl 132/2014. Anche senza aspettare il decreto ministeriale, il creditore può farsi autorizzare dal presidente del tribunale a rivolgersi ai gestori delle banche dati e ottenere le informazioni utili. Si dovrà invece attendere il decreto per avere i dati attraverso gli ufficiali giudiziari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...