Soggetti collegati, tasse singole

Si è tenuto ieri il convegno organizzato da Italia Oggi sulla voluntary disclosure che ha visto la partecipazione di Antonio Martino, responsabile dell’ufficio Ucifi dell’Agenzia delle Entrate. Proprio da Martino sono arrivate indicazioni tecniche interessanti. La presunzione di disponibilità estere sui diversi soggetti che possono movimentare attività estere opera solo ai fini delle sanzioni per il monitoraggio fiscale mentre, ai fini dei redditi, tutto andrà imputato al titolare. Nell’ambito dei rapporti tra soggetti collegati, in particolare tra società e soci, dovrà essere fornita la qualificazione del reddito in capo alla persone fisica fermo restando che non potrà verificarsi una duplicazione di tassazione. Per i prelievi dalle attività estere vale il principio di irrilevanza fermo restando che si dovranno tenere in considerazione le norme che regolano la tassazione dell’impresa individuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...