Bonus ricerca fino al 50%

Autore:Carmine Fotina
Fonte:II Sole 24 Ore pag: 5

I ministeri Economia e Sviluppo economico hanno dato il via libera al decreto che contiene il ‘bonus ricerca’. Ora il testo attende l’ok della Corte dei conti prima della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il credito d’imposta per investimenti in R&S non prevede ‘click day’ o erogazioni ‘a rubinetto’: è rivolto a tutte le imprese indipendentemente da forma giuridica, settore economico, regime contabile, fatturato. Il vantaggio fiscale, fino a un massimo annuale di 5 milioni per beneficiario, è riconosciuto a condizione che la spesa complessiva in ciascun periodo d’imposta in cui si intende fruire dell’agevolazione sia di almeno 30mila euro ed ecceda la media dei medesimi investimenti realizzati nei tre precedenti periodi d’imposta precedenti al 2015. Ma nel caso di imprese in attività da meno di tre periodi di imposta, il riferimento diventa il minore periodo a decorrere dalla costituzione: per una startup o una multinazionale appena insediata0si l’eccedenza potrebbe anche essere pari a zero e in questo caso ‘il bonus’ scatterebbe sul volume totale investito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...