Dta senza affrancamento plurimo

Autore:R.Pa.
Fonte:II Sole 24 Ore pag: 13

Con la risoluzione n. 55/E di ieri l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che non è possibile affrancare avviamenti plurimi. Condividendo i motivi espressi dalla Banca d’Italia il documento di prassi amministrativa afferma che la trasformazione in crediti non è consentita relativamente alle ‘Differite attive’ (Dta) iscritte successivamente al 31 dicembre 2012. Sono trasformabili, invece, quelle iscritte in precedenza, le stesse che ai fini di vigilanza subiscono una progressiva sterilizzazione. Resta impregiudicata la verifica da parte delle Entrate di eventuali disegni elusivi da parte del contribuente. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...