#Evasori senza più vie di fuga

Autore:Francesco Squeo
Fonte:Italia Oggi pag: 31

Stretta sugli evasori italiani con capitali detenuti illegalmente all’estero. Chi non aderirà alla voluntary disclosure entro in prossimo 30 novembre verrà segnalato dalle autorità svizzere a quelle italiane. A tali fini basterà che il fisco italiano, sulla scorta di quanto fatto in Olanda, attivi lo scambio di informazioni avente ad oggetto le cosiddette richieste di gruppo. Queste ultime saranno effettuate in base alle seguenti coordinate: forniteci i nominativi di tutti i clienti italiani che dal 23 febbraio 2015 hanno trasferito i propri capitali ovvero non hanno dato dimostrazione di avere aderito alla voluntary disclosure in Itaila. Sarà così legittima la richiesta di gruppo focalizzata sul comportamento di clienti italiani di istituti di credito elvetici, sospettati di aver aggirato le proprie obbligazioni tributarie in Italia, che richiesti dagli istituti finanziari italiani o svizzeri di fornire la prova della propria conformità fiscale si rifiutino di farlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...