#Valore causa, errore scusabile

Autore:Sergio Trovato
Fonte:Italia Oggi pag: 32

Il decreto di riforma del processo tributario che attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, alza la soglia per la difesa pesonale. I contribuenti, infatti, non sono tenuti a conferire l’incarico per l’assistenza tecnica in giudizio a un difensore abilitato se il valore della controversia non supera 3mila euro. Se il contribuente commette un errore e calcola male il valore della causa, il giudice deve ritenere scusabile l’errore, ordinando all’interessato di nominare un difensore entro il termine assegnato. Dunque, l’autodifesa del contribuente non è mai inammissibile se l’interessato ha quantificato malamente il valore della causa. L’incarico può essere conferito con atto pubblico o scrittura privata autenticata, in calce o a margine di un atto del processo oppure in udienza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...