Esonero per chi ha cessato l’attività

Autore:Mario Cerofolini e Lorenzo Pegorin
Fonte:II Sole 24 Ore pag: 17

Ieri l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito i modelli definitivi degli studi di settore. Tra le novità c’è l’eliminazione dell’obbligo di presentare i modelli Ine (Indicatori di normalità economica per i soggetti esonerati dagli studi) e il modello di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore per i contribuenti che hanno cessato l’attività nel corso del periodo d’imposta o che si trovano in liquidazione ordinaria. Con riferimento all’anno d’imposta 2015, questi due adempimenti risultano non più necessari poiché eventuali ricavi/compensi non dichiarati o rapporti di lavoro irregolare potranno essere rilevati attraverso l’integrazione e l’analisi delle diverse banche dati. Novità degna di nota è l’introduzione nei modelli dedicati alle imprese dei riquadri destinati alla gestione della maggiorazione del 40% dei canoni di locazione finanziaria e degli ammortamenti. Manca ancora all’appello il software Gerico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...