Saldo Iva, ma non per tutti Termini più ampi per Unico

Autore:Franco Ricca
Fonte:Italia Oggi pag: 8

Il 16 marzo scade il termine per il pagamento del saldo Iva. Ma i contribuenti che si avvarranno della possibilità di presentare (per l’ultima volta, salvo sorprese) la dichiarazione annuale Iva all’interno del modello Unico, potranno usufruire di termini più ampi. Omissioni e ritardi sono sanzionabili secondo le disposizioni dell’art. 13 del dlgs 471/1997, recentemente riviste in senso favorevole ai contribuenti, e regolarizzabili in base alle disposizioni sul ravvedimento operoso. La chiusura dei conti del periodo d’imposta può evidenziare un saldo a debito (o a credito) non soltanto per i contribuenti trimestrali per opzione ma anche per quelli mensili che di regola hanno già liquidato e versato il tributo per ciascuno dei dodici mesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...