Artigiani e commercianti alla verifica dei contributi

Autore:Luca De Stefani
Fonte:II Sole 24 Ore pag: 44

Per le società e le imprese soggette agli studi di settore sono stati prorogati al 6 luglio 2016 anche i versamenti eccedenti i minimali dei contributi previdenziali Inps, artigiani o commercianti, dovuti dall’imprenditore o dai soci lavoratori. Per i soci di Srl non in trasparenza fiscale, tuttavia, la proroga vale solo per questi contributi Inps e non anche per le altre imposte di Unico, come l’Irpef, le addizionali ecc.. Quest’anno per la determinazione della base imponibile Inps per artigiani e commercianti vanno valutate due sentenze della Corte di Appello dell”Aquila del 25 giugno 2015, la n. 752 e la n. 774 che hanno sostenuto che al reddito dell’impresa non va sommata la quota di reddito maturato nell’anno dalle Srl in cui si partecipa come soci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...