Rimborsi Iva, platea allargata

Autore: Luca De Stefani
Fonte: II Sole 24 Ore pag: 32
Con la circolare n. 33/E del 22 luglio 2016 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che se il contribuente paga gli avvisi di accertamento o di rettifica ricevuti, senza far scattare alcuna attività di riscossione da parte del fisco, viene considerato non a rischio; quindi, non è tenuto a presentare la garanzia per i rimborsi Iva, trimestrali o annuali, superiori a 15mila euro. Il documento di prassi amministrativa ha superato l’orientamento espresso nella circolare 32/E/2014 che influenzerà la presentazione del modello Iva TR per la richiesta di rimborso/compensazione del credito Iva relativo al secondo trimestre 2016 in scadenza il prossimo 22 agosto 2016.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...