Pensioni anticipate, prelievo del 5%

Autore: Lorenzo Salvia
Fonte: Corriere della Sera pag: 46
Un taglio del 5% per ogni anno di anticipo calcolato sull’assegno lordo. Dovrebbe essere questa la penalizzazione per i lavoratori che sceglieranno liberamente di lasciare il posto di lavoro prima di quanto previsto dalla legge Fornero. E che utilizzeranno l’Ape, l’anticipo pensionistico che entrerà nella prossima legge di bilancio per consentire ai nati tra il 1951 e il 1953 di andare in pensione con tre anni di anticipo. Il taglio sarà più basso per la già ribattezzata ‘Ape social’ cioè la pensione anticipata per le categorie in difficoltà. Per loro la penalizzazione non dovrebbe mai superare il 3% l’anno, sempre considerando l’assegno lordo. E nella maggior parte dei casi sarà pari a zero o quasi. Ancora da definire le categorie che potranno rientrare nell’Ape social. Oltre ai disoccupati, ci saranno disabili, inabili e chi ha subito un incidente sul lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...