Liquidazioni monitorate anche se il saldo è a zero

Autore: Matteo Balzanelli e Giorgio Gavelli
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Trib. pag: 21
Il decreto legge fiscale prevede anche la comunicazione trimestrale delle risultanze delle liquidazioni periodiche Iva. L’adempimento è dettato indipendentemente dalla periodicità adottata dal contribuente e non intacca le ordinarie scadenze di versamento del tributo. L’obbligo periodico è unico anche in presenza di più attività gestite ‘in separazione’ e permane anche se il saldo finale della liquidazione è a credito. Non sono tenuti al nuovo adempimento i soggetti non obbligati alle liquidazioni periodiche o alla dichiarazione annuale. La norma non prevede alcun esonero per chi effettua la trasmissione telematica di fatture e corrispettivi, né per le pubbliche amministrazioni. La periodicità della comunicazione è la stessa prevista per lo spesometro. Per effetto delle novità, dal 2018 la dichiarazione annuale Iva dovrà essere trasmessa entro il 30 aprile di ciascun anno, diversamente dal 2017 (scadenza: 28 febbraio).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...