Morosi, così la comunicazione

Autore: Saverio Fossati
Fonte: II Sole 24 Ore pag: 31

Condominio. La comunicazione online all’Agenzia delle entrate sulle detrazioni fiscali per le spese di recupero edilizio e risparmio energetico in merito ad interventi sulle parti comuni dell’edificio deve essere fatta tenendo conto dei pagamenti attribuiti ai condòmini. I dubbi degli amministratori nascono dalla questione dei morosi, cioè dal mancato pagamento di una parte del denaro destinato a pagare chi ha effettuato i lavori. A questo punto si possono delineare due scenari. Partiamo dall’esempio di un condominio con 5 condòmini, ciascuno con 200 millesimi, e una spesa preventivata di 100mila euro (20mila a testa), di cui, però, nel 2016, solo 90mila sono state versate sul conto condominiale perché uno dei condòmini ha pagato metà quota, cioè 10mila anziché 20mila. L’articolo prosegue illustrando il modo in cui inserire correttamente i dati nella comunicazione online.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...